Cessione del credito commerciale

Invoice trading

Cosa sono i crediti commerciali? Sono le condizioni di pagamento in uso per le vendite di beni e servizi. E’ parte integrante di un contratto fra venditore e acquirente. Tutto qui? Direi di no, perché, se consideriamo il meccanismo del credito commerciale, si può affermare che l’acquirente del bene ottiene un finanziamento dal venditore a zero costi e zero interessi.

 

Il caso della grande distribuzione organizzata.
Nel settore della grande distribuzione organizzata, per esempio, il fornitore di generi alimentari è normalmente pagato a 30/60 giorni data fattura. La merce è consegnata in tempi rapidi al supermercato il quale, a sua volta, ripone sugli scaffali la merce. Il cliente del supermercato acquista il prodotto e paga subito in cassa. Cosa significa tutto questo? Nel momento in cui il supermercato pagherà la fattura al suo fornitore, alla scadenza dopo 30/60 giorni, avrà già venduto la merce in questione e incassato i corrispettivi da noi consumatori finali.

 

Il fornitore svolge una funzione di banca?
Sotto l’aspetto formale la risposta è no. Tuttavia, se consideriamo l’esempio di cui sopra, si può affermare che le consuetudini commerciali offrono alle imprese diverse soluzioni nel settore del credito. La dilazione di un pagamento può essere considerata come una forma di finanziamento ad alto rischio. Perché l’acquirente potrebbe anche non pagare la merce ricevuta e in questo caso, il danno è la possibile perdita totale del credito. Oltre al danno, si aggiungono i costi per il tentativo di recupero giudiziale.

Nel caso di una banca, per ottenere un finanziamento bisogna fornire garanzie reali o personali, quindi, esiste una maggior tutela per il recupero del credito.

 

La tipica catena del credito commerciale.
Ogni impresa ha numerosi fornitori ed ognuno di loro è pagato in tempi differiti. Nell’esempio di cui sopra, i protagonisti potrebbero essere:

a) il contadino che ha coltivato con tanta fatica le mele;
b) il grossista che acquista tutte le mele dal contadino;
c) l’autotrasportatore che trasporta le mele da un punto all’altro;
d) il supermercato che acquista le mele dal grossista.

Tutti vendono con dilazioni di pagamento, a 30 giorni data fattura quando va bene. L’unico che vende senza concedere dilazioni agli acquirenti è il supermercato.

 

La cessione del credito commerciale.
Per la cessione del credito, le norme cui fare riferimento sono dall’articolo 1260 all’articolo 1267 del codice civile. L’impresa che emette una fattura con dilazione di pagamento ha un credito che, nella generalità dei casi, è gestito in due modi:

– aspettare la scadenza della fattura e incassare direttamente dal cliente;

– cedere il credito a terzi soggetti.

Nel caso di “cessione del credito” possiamo elencare:

a) il contratto di factoring
questo contratto si può stipulare con degli istituti finanziari autorizzati. L’accordo contrattuale di factoring prevede la possibilità di una cessione totale del credito. Nella sostanza, si tratta di una gestione esterna degli incassi con un anticipo del credito.

b) il libero mercato delle fatture
esiste la possibilità di cedere il credito a fronte di una sola fattura, senza particolari formalità. Si tratta dell’invoice trading.

 

Invoice trading.
Con l’uso di internet sono fiorite le piattaforme specializzate nella compra vendita del credito commerciale, gestite da imprese che operano nel settore dell’informatica. Le soluzioni offerte da queste piattaforme sono più o meno simili:

– l’impresa che vendite il credito deve essere una società di capitale;
– il debitore della fattura deve avere un buon rating;
– la fattura, valore minimo di 2.000 euro, non deve essere scaduta;
– non ci devono essere clausole di “non cedibilità del credito”;
– non devono esistere controversie legali fra le parti.

Bisogna fare attenzione ai costi. Infatti, mentre l’iscrizione e l’accesso alla piattaforma per la vendita del credito è gratuito, esistono costi fissi e variabili da valutare. In genere, gli acquirenti del credito sono investitori istituzionali come per esempio, i fondi d’investimento mobiliare o intermediari finanziari. Tuttavia, non è vietato che sia un privato ad acquistare il credito messo in vendita, tenendo presente che si tratta di un particolare investimento ad alto rischio.

 

Invoice trading e i costi per la cessione del credito.
Il costo? Dipende, nel senso che ogni piattaforma ha le sue regole. In linea di massima, come sopra accennato, la semplice iscrizione è gratuita ma può esistere un costo per il servizio che sono: le informazioni chieste a un’agenzia di rating per la valutazione del debitore ceduto, i costi di notifica al debitore dell’avvenuta cessione.
Alle commissioni per l’utilizzo del servizio si aggiunge il costo per lo sconto fattura che può variare in funzione dell’importo complessivo, del rating e la scadenza.
Per questi motivi bisogna chiedere ad almeno tre piattaforme di invoice trading quali sono i costi fissi per il servizio e lo sconto fattura.

 


 Fonte:
– Codice civile

Sito di ricerca:
– www.normattiva.it 

 


 Argomenti correlati

 

Macchine confezionatrici.
In questa sezione abbiamo inserito le aziende che producono macchine automatiche per imballaggi e in particolare: le macchine confezionatrici. Bisogna tener presente che nel settore, chi produce macchine confezionatrici è in grado di offrire soluzioni tecniche per altri utilizzi. Il numero totale delle imprese rilevate è 152.  (… continua)


Finanziamenti e fondo di garanzia.
La “legge Sabatini” è finalizzata nel dare sostegno alle imprese per l’acquisto di nuovi macchinari, come per esempio l’acquisto di macchine confezionatrici. In linee molto generiche. Il citato sostegno consiste nell’erogazione di un contributo che il Ministero dello Sviluppo Economico concede ai richiedenti, per coprire una parte degli interessi che l’impresa deve pagare all’operatore finanziario che ha concesso il finanziamento. Esiste un altro fondo pubblico che può aiutare l’impresa …. Si tratta del fondo di garanzia. (… continua)


*  *  *

 

 

Ultimo aggiornamento: 29 settembre2020

 

*